Termas de Rio Hondo dopo l’incendio: “Da lunedì riparte la ricostruzione”

Hector Farina, direttore dell’Autodromo Termas de Rio Hondo, annuncia che da lunedì ripartirà la ricostruzione dopo il terribile incendio.

photo Twitter @CrisArielLima

All’indomani del terribile incendio che ha distrutto gran parte delle strutture dell’Autodromo di Termas de Rio Hondo, Héctor Farina, direttore del circuito argentino, ha diramato un comunicato per chiarire la situazione. Il mondo della MotoGP si è stretto intorno agli organizzatori e ai fan sudamericani. “Il mio pieno sostegno ai tifosi argentini. Ci auguriamo di poter presto accelerare nuovamente sul circuito di Termas de Rio Hondo”, ha commentato il neo campione Joan Mir.

I box, l’area VIP e la sala stampa sono andati completamente distrutti. Il museo e la torre di controllo, che si trovano più in là, non hanno subito grossi danni. Pertanto, il museo dell’automobile dovrebbe essere reso nuovamente accessibile nei prossimi giorni. “L’Autodromo è completamente assicurato contro gli incendi, che copre i danni finanziari causati. Da lunedì inizieremo risolutamente i lavori di ricostruzione”, ha annunciato Hector Farina. “Grazie a Dio non ci sono vittime. Ringraziamo tutti coloro che hanno lavorato nella lotta a questo disastro, particolarmente pericoloso a causa del forte vento. Mille grazie ai vari reparti dei vigili del fuoco, alla polizia, alla comunità e al personale dell’Autodromo, che hanno fatto tutto quanto in loro potere per prevenire danni ancora maggiori”.

Adesso inizierà subito la fase di ricostruzione a Termas de Rio Hondo, nella speranza di poter ospitare il Gran Premio di MotoGP in programma a fine campionato. “D’ora in poi lavoreremo nella convinzione che raggiungeremo l’obiettivo di tenere il Gran Premio della MotoGP in Argentina con l’impegno di tutti”.