MotoGP, Alex Rins “rinchiuso” per 14 giorni a Portimao

Alex Rins trascorrerà 14 giorni a Portimao per allenarsi in vista della prossima stagione. L’obiettivo dichiarato è lottare per il Mondiale.

foto Twitter

Alex Rins, reduce dal terzo posto finale del 2020, vuole tentare a dare l’assalto al titolo dopo quanto fatto dal suo compagno di squadra Joan Mir. In questi giorni è a Portimao per girare con la nuovissima GSX-R 1000 R privata appena dipinta da Studimot e qui resterà per due settimane. Per lo spagnolo sarà la quinta stagione in MotoGP e vuole provare a compiere il grande salto di qualità.

L’anno scorso è stato frenato da un infortunio alla spalle rimediato nel primo GP stagionale a Jerez. Nonostante ciò ha conquistato una vittoria e quattro podi. Pochi giorni fa ha assicurato di essere al 100% della condizione fisica e deciso di affrontare una pre-stagione molto particolare sul circuito portoghese, dove si terrà la terza gara del Mondiale 2021 (18 aprile)

Alex Rins ha viaggiato da Andorra all’Algarve per rinchiudersi sulla pista portoghese per le prossime due settimane , minimizzando al massimo le possibilità di un contagio da Covid-19 che potrebbe complicare le cose all’inizio del corso in Qatar. Con sè ha portato alcuni dei suoi giocattoli, tra cui un kart da competizione, una minimoto e la Suzuki stradale GSX-R 1000. “La mia casa per le prossime due settimane”, ha scritto Rins sui suoi social network mostrando una foto del suo box a Portimao. “Se quello che devi fare per lottare per il campionato quest’anno è allenarti duramente, essere rinchiuso in un garage, fare centinaia di giri ogni giorno, non vedere nessun altro che la mia squadra e mangiare e quasi dormire qui… conta su di me !”.