MotoGP, Stefan Pierer: “KTM punta al titolo mondiale 2021”

Stefan Pierer, CEO KTM, non nasconde le sue ambizioni in MotoGP per il 2021. Dopo le tre vittorie del 2020 l’obiettivo è il titolo mondiale.

Stefan Pierer
Stefan Pierer (getty images)

KTM ha avuto le idee chiare sin dal suo esordio in MotoGP: l’obiettivo è vincere il mondiale. Le tre vittorie ottenute nel 2020 sono un primo passo verso un futuro di grandi successi. Del resto in ogni disciplina la casa austriaca si è sempre saputa distinguere. “Non ci stiamo preparando per fare solo numero. Ma avremo la pazienza necessaria”, ha detto Stefan Pierer in un’intervista a Speedweek.com. “Ci sono voluti sette o otto anni per ottenere la nostra prima vittoria assoluta al rally Dakar e anche nel campionato statunitense Supercross. Non ci arrenderemo finché non avremo vinto anche in MotoGP”.

Dopo tre vittorie, ​​tre pole position e con due piloti nella top-10 della classifica finale 2020, Stefan Pierer, CEO della casa di Mattighofen, per la prossima stagione vuole alzare ulteriormente l’asticella. Soprattutto alla luce del titolo mondiale vinto dalla Suzuki, una casa ritiratasi dalle corse nel 2011 e ritornata a distanza di qualche anno. “Il nostro obiettivo per il prossimo anno è quello di lottare per il titolo mondiale e vincerlo se possibile”.

L’ultimo campionato ha dimostrato il grande passo di qualità compiuto nello sviluppo della KTM RC16, anche grazie al lavoro svolto da Dani Pedrosa negli ultimi due anni. “Nel 2020 abbiamo raggiunto e superato i nostri obiettivi. Ora abbiamo una base tecnica che consente a più tipi di piloti di vincere e conquistare posizioni di vertice e, per la prima volta, offre anche migliori opportunità ai debuttanti, come hanno dimostrato Brad Binder e Iker Lecuona”.