Kvyat è ufficialmente fuori dalla F1. L’Alpha Tauri ha scelto

Si chiude in maniera definitiva  la carriera in F1 di Kvyat. L’Alpha Tauri ha nominato il secondo pilota per il 2021.

(©Daniil Kvyat Twitter)

Non è una sorpresa visto che lui stesso lo aveva dichiarato nella conferenza del giovedì di Abu Dhabi. Quella di domenica scorsa è stata l’ultima gara nel Circus di Daniil Kvyat. Dotato di un innegabile talento, il russo del gruppo Red Bull non è mai riuscito a farlo emergere una volta approdato nel mondiale, complice anche l’arrivo quasi in contemporanea dell’accentratore Max Verstappen. Chiamato dalla Toro Rosso nel 2014 e subito promosso nel main team, è stato dapprima retrocesso, quindi a fine 2017 licenziato, per essere ripescato nel 2019 dall’equipe di Faenza oggi Alpha Tauri. Il 26enne di Ufa chiude il suo percorso in F1 in quattordicesima piazza con 32 punti. Troppo poco se si pensa che il compagno di box Pierre Gasly ne ha portati a casa 75.

A partire dal 2021 a difendere i colori bianco e blu ci sarà quindi il pupillo della Honda Yuki Tsunoda. Il Giappone torna in griglia. Lo ha accolto con un tweet la scuderia italiana.

Membro del vivaio del gruppo energetico, il 20enne, già in pista ad Abu Dhabi nel test del 15 dicembre dedicato ai debuttanti, ha stupito Helmut Marko e soci con una serie di prestazioni solide in F2. Autore di 3 vittorie, 7 podi e 4 pole position ha terminato il campionato della categoria cadetta in terza piazza alle spalle dei “ferraristi” Mick Schumacher e Callum Ilott. “Ha dimostrato possedere il giusto mix di aggressività e buona comprensione tecnica”, ha motivato la scelta il responsabile dell’equipe Franz Tost. “A Imola lo scorso novembre ha guidato la nostra vettura del 2018 e in simulazione garaè stato costante fornendo utili feedback ai nostri ingegneri e imparando rapidamente”.

Yuki Tsunoda (©Alpha Tauri Official)

Chiara Rainis