Bernie Ecclestone insiste: “La Ferrari perde perché è italiana”

L’ex patron della F1, Bernie Ecclestone, ribadisce la sua opinione secondo cui il problema della Ferrari sarebbe la sua origine italiana

L'ex patron della Formula 1, Bernie Ecclestone (Foto Hans Punz/Apa/Afp/Getty Images)
L’ex patron della Formula 1, Bernie Ecclestone (Foto Hans Punz/Apa/Afp/Getty Images)

“Ho sempre creduto, senza offesa, che il problema siano gli italiani”. Non è la prima volta in cui Bernie Ecclestone se la prende con il nostro Paese e i suoi cittadini. Ed evidentemente non ha perso il vizio: lo storico ex patron della Formula 1 resta infatti convinto che alla base dei problemi della Ferrari ci sia proprio il suo animo italico.

Tanto da ribadirlo anche nell’ultima intervista che ha concesso, ironia della sorte, ai microfoni proprio di un giornale italiano, La Stampa: “Vogliono tutti comandare e hanno le loro idee”, afferma Mr E. “Non dico che si debba mandarli via come si fa con i corrotti, ma bisogna tirare dentro tedeschi, francesi, inglesi, gente che pensa in maniera diversa”.

La ricetta di Ecclestone per la Ferrari

Per risollevare il Cavallino rampante, insomma, servirebbe una struttura più eterogenea e multietnica: “Quello che accadde con Jean Todt è emblematico: gli italiani non lo volevano. Li convinsi io a prenderlo, poi le cose andarono per il verso giusto. Binotto è invece in una posizione molto scomoda. Non so se abbia mai voluto davvero diventare team principal. È un ingegnere e si è sempre occupato di questioni tecniche. Quello di cui c’è bisogno a Maranello è di un bravo manager che piazzi le persone giuste nei posti giusti”.

Eppure l’uomo che avrebbe potuto resuscitare la Rossa, sempre secondo Ecclestone, era un nostro concittadino: Flavio Briatore. “Tre anni fa ho pensato che Flavio sarebbe stato l’uomo ideale per dirigere la Ferrari“, conclude. “Ha fatto molto bene con Benetton e Renault, ha buone idee, sa scegliere le persone e non è un politico. Oggi è troppo occupato nelle sue aziende. Andava contattato prima”.

F1 - Bernie Ecclestone (Getty Images)
F1 – Bernie Ecclestone (Getty Images)