Ferrari, Leclerc rompe e Vettel va in testacoda: “Sessione orribile”

Ferrari delusa dopo il venerdì di prove libere del GP del Sakhir: Charles Leclerc in ko tecnico, Sebastian Vettel accumula errori

La Ferrari di Sebastian Vettel in testacoda nelle prove libere del Gran Premio di Sakhir in Bahrein
La Ferrari di Sebastian Vettel in testacoda nelle prove libere del Gran Premio di Sakhir in Bahrein (Foto dal profilo ufficiale Twitter della Formula 1)

Ultimo, senza nemmeno un giro cronometrato. La classifica conclusiva della prima giornata di prove libere del Gran Premio del Sakhir è particolarmente deficitaria per Charles Leclerc. Colpa di un problema tecnico ad un semiasse che lo ha costretto a rientrare ai box in folle, proprio all’inizio del primo giro lanciato nella seconda sessione di prove libere.

Eppure, a dispetto del risultato, le valutazioni espresse dal monegasco sono ottimistiche: “Oggi è andata meglio del previsto”, afferma il Piccolo principe. “La macchina mi dava le sensazioni giuste, anche se poi andavano confermate dal cronometro. Tutto è filato liscio, almeno fino al guasto, che purtroppo mi ha fermato proprio all’inizio del secondo turno. Speriamo che domani vada meglio e che possiamo partire da un buon punto”.

Promossa anche la nuova configurazione del circuito del Bahrein, al debutto assoluto: “La pista mi è piaciuta”, afferma Leclerc. “Ha così poche curve che mi ha ricordato i tempi in cui correvo con i kart. Credo che la gara potrebbe rivelarsi divertente. Con questi lunghi rettilinei gli inseguitori potrebbero avere un netto vantaggio. Ciò che mi preoccupa di più sono le qualifiche: rischia di esserci parecchia confusione e non sarà facile trovare spazio per fare un giro pulito”.

Vettel deluso dalle prove libere

Venerdì altrettanto deludente quello del suo compagno di squadra Sebastian Vettel. Se in mattinata aveva portato a casa un tutto sommato dignitoso ottavo posto, nella serata non è andato oltre il sedicesimo. Anche per colpa di due testacoda, in uno dei quali ha rischiato di essere addirittura travolto dalla Haas di Kevin Magnussen, che si è salvato solo grazie ai suoi riflessi prontissimi.

“Abbiamo vissuto una giornata agrodolce”, spiega il tedesco. “La prima sessione è andata bene, la seconda è stata orribile. Abbiamo provato delle nuove soluzioni sulla macchina, che pensavamo avrebbero funzionato, ma alla fine non è andata così, si sono rivelate troppo aggressive. Spero che domani torneremo sulla strada giusta e riusciremo a chiudere il cerchio”. Le sue aspettative in vista delle qualifiche non sono elevatissime: “Credo che riusciremo ad entrare in Q2, forse in Q3, ma sarà dura. Potremmo andare un po’ meglio della settimana scorsa, ma il giro è corto e i distacchi saranno minimi”.

La Ferrari di Charles Leclerc ferma all'ingresso box nelle prove libere del Gran Premio di Sakhir in Bahrein
La Ferrari di Charles Leclerc ferma all’ingresso box nelle prove libere del Gran Premio di Sakhir in Bahrein (Foto dal profilo ufficiale Twitter della Formula 1)