Ferrari, arrestato pilota dopo il podio: il motivo è clamoroso

E’ stato fermato dagli agenti della Guardia di Finanza di Bologna subito dopo aver colto un magnifico risultato nel Ferrari Challenge.

Nel Motorsport, di questi tempi, accade veramente di tutto. Il pilota polacco del Ferrari Challenge, Roman Ziemian, è stato arrestato dopo aver festeggiato l’ennesimo podio della sua carriera. In occasione della Coppa Shell il driver ha colto la sua quarta vittoria stagionale, battendo la concorrenza. Roman non dimenticherà mai la giornata, anche per quanto è successo subito dopo il successo. In una annata di alto profilo, dove sembrava irraggiungibile dagli avversari in pista, il pilota polacco è stato placato dagli agenti che lo hanno condotto direttamente dal circuito di Imola alla Casa Circondariale di Bologna.

Ferrari (Adobe Stock)
Ferrari (Adobe Stock)

Gli agenti della Guardia di Finanza di Bologna lo hanno aspettato sotto il podio e lo hanno sfruttato l’occasione per fermarlo. Sul pilota pendeva un mandato di cattura internazionale per truffa. Il polacco negli ultimi anni aveva creato il primo FutureNet Café a Kiev. L’idea era trasformare un business online in un luogo fisico dove poter garantire ai partecipanti alla piattaforma l’opportunità di incontrare partner commerciali, non più virtualmente, ma nella vita reale allo scopo di avviare trattative. Nel 2018, in Polonia, ha aperto a Breslavia e Varsavia. In quell’anno l’attività si estesa al settore sportivo per supportare squadre e atleti nel raggiungimento dei proprio obiettivi. In pochi mesi FutureNet Sport è diventato un partner commerciale per squadre di calcio, estendendo la propria rete anche ad importanti eventi internazionali.

Nel giro di poco tempo Roman Ziemian è diventato un personaggio di spicco. La passione del polacco per il Motorsport lo ha spinto a cimentarsi al volante di una Ferrari. In carriera, come potete anche osservare sul sito del Cavallino Rampante, ha preso parte a diversi eventi e partecipato al Trofeo Pirelli AM Europe. Il driver con il numero 100 ha ottenuto degli ottimi risultati nella Coppa Shell FML – D2P, occupando la terza posizione nella graduatoria. L’Interpol ha diramato un mandato di arresto nei suoi confronti per truffa aggravata, riciclaggio e associazione criminale ad alta tecnologia. Una truffa, come se ne sentono tante, di multilevel marketing grazie alla quale avrebbe guadagnato oltre 15 milioni di dollari. Il danaro sarebbe arrivato nelle tasche del pilota attraverso un raggiro a 950 investitori coreani, come riportato su Quattroruote.

La Ferrari, nell’ultimo weekend italiano, ha fatto impazzire i fan con le Finali Mondiali svolte ad Imola. Cliccate qui per vedere le immagini delle vetture impegnate in pista. Sono state giornate di festa per l’edizione del 2022, in cui è stato svelato il bolide hypercar che prenderà parte, nella prossima stagione, all’avventura nella 24 Ore di Le Mans. I tifosi hanno avuto modo anche di apprezzare il sound dei vecchi motori endotermici V12, V10 e V8 delle Ferrari che hanno scritto pagine indelebili della F1. In prima linea i tanti clienti del Cavallino che partecipano al Challenge sulle 488 Evo.

Ferrari, arresto e possibili estradizione per Ziemian

Di sicuro la news della cattura di un pilota al volante della Ferrari non è una bella notizia per l’immagine stessa della competizione. In un contrasto di emozioni, i tifosi giunti ad Imola hanno potuto apprezzare le esibizioni di supercar magnifiche come FXX K, 599XX e delle FXX. Bolidi che hanno accesso l’entusiasmo del pubblico ferrarista, giunto sulle tribune a celebrare la chiusura di una annata motoristica che ha, nella massima serie del Motorsport, ancora deluso. Il 2022 sarebbe dovuto essere l’anno della svolta per il Cavallino in F1, ma le vittorie iniziali di Charles Leclerc e Carlos Sainz sono risultate illusorie. La Ferrari non è ancora all’altezza di contendere il titolo ad un team forte e preparato come la Red Bull Racing. Inoltre si è rifatta sotto anche la Mercedes.

I fan del Cavallino oramai vivono di ricordi. Ad Imola hanno sfilato alcune monoposto del passato che hanno vinto o almeno lottato per raggiungere traguardi ambiziosi, come la F2003-GA, la F2004, la F2007, la F2008, la F138 del 2013 e la SF70H del 2017 di Sebastian Vettel. Vetture che hanno segnato un epoca, sebbene non tutte hanno portato a Maranello dei trofei. Non è mancato il Presidente della Ferrari, John Elkann, che ha anticipato gli obiettivi della 499P.

Stridono, davvero, le immagini dell’arresto di un pilota che, al volante di un’auto Ferrari, è stato fermato proprio dopo un podio. Gli agenti della Guardia di Finanza di Bologna hanno colto al balzo il momento di euforia del polacco che non si aspettava di finire la serata dietro le sbarre. Si valuterà, nelle prossime ore, se procedere con l’estradizione di Roman Ziemian.